Sabato 16 luglio alle ore 19:00, lo scrittore e giornalista Francesco Abate presenterà il suo ultimo libro "Mia madre e altre catastrofi". L'incontro si terrà nella biblioteca comunale di Ossi, in via Marconi 14.
Ad accompagnare lo scrittore nel suo racconto, anche l'attrice Francesca Saba, che interpreterà il ruolo della madre e reciterà alcuni brani tratti dal libro. 

La serata fa parte del programma di iniziative estive "Bibliolab!", finanziate con i fondi raccolti nel corso del mercatino di Natale tenutosi a dicembre del 2015, ed è organizzata dalla Biblioteca di Ossi in collaborazione con l'associazione Amici tra le righe, il Sistema Bibliotecario Coros Figulinas, la cooperativa Co.Me.S e LibraiSardi in rete.

Il libro

È «maoista» ma va in chiesa, è devota al marito ma non rinuncia al collettivo femminista. Per merenda ti propina la solita rosetta con margarina e zucchero, ed è convinta che due colpi di battipanni ben assestati sul sedere non possano che temprarti il carattere. Insegna in una scuola di periferia e fa il bagno al mare anche in dicembre. Se le chiedi perché, ti risponde: lo so io. Se le racconti una cosa, ti risponde: lo so già. È la mamma di Francesco. Nato come una serie social a episodi, questo libro mette in scena una giocosa, inarrestabile dialettica tra madre e figlio che, tra una risata e l'altra, ci commuove.

L'autore: è nato a Cagliari nel 1964. Ha esordito con Mister Dabolina (Castelvecchi, 1998). Sono seguiti Il cattivo cronista (Il Maestrale, 2003), Ultima di campionato, da un soggetto vincitore del premio Solinas (Il Maestrale, 2004/ Frassinelli 2006), Getsemani (Frassinelli, 2006) e I ragazzi di città (Il Maestrale, 2007). Con Einaudi ha pubblicato Mi fido di te (Stile libero 2007 e Super ET 2015), scritto a quattro mani con Massimo Carlotto, Cosí si dice (2008), Chiedo scusa (con Saverio Mastrofranco, Stile libero 2010 e Super ET 2012), Un posto anche per me (2013) e Mia madre e altre catastrofi (2016). È fra gli autori dell'antologia benefica Sei per la Sardegna (Einaudi 2014, con Alessandro De Roma, Marcello Fois, Salvatore Mannuzzu, Michela Murgia e Paola Soriga), i cui proventi sono stati destinati alla comunità di Bitti, un paese gravemente danneggiato dalla recente alluvione.

Ossi Abate